Questo è il blog provvisorio di Mushin. Leggi qui per saperne di più.
logo mushin

Il vento stava agitando l’alsta della bandiera del tempio del sesto patriarca Hui-Neng e due monaci disputavano fra loro. Uno diceva che era la bandiera a muoversi, l’altro che era il vento. Poiché continuavano a discutere senza giungere a una conclusione, Hui-Neng disse: “non è il vento a muoversi, né la bandiera: è la vostra mente a muoversi”. I due monaci provarono soggezione

— Hui Neng

Un Terrone a Milano

Scritto da Mushin alle 19:40 del 1/12/2008

Foto (cc-by): rdesai

Arrivato. Comunico che sono sano, salvo e felice. Sopravvissuto egregiamente all’accoglienza bagnata di Milano, mi sono piazzato in quella che si candida ad essere la mia città per qualche tempo a venire. 

Le impressioni sono molteplici, come potete ben immaginare. L’entusiasmo è alle stelle perché mi piacciono le cose nuove e questo post-laurea è un periodo di incredibile fermento per me. Nuova città, nuova vita, tante opportunità. Sono senza dubbio contento.

Entusiasmo a parte, un pensiero va alle persone che ho lasciato a Catania. Un pensiero che non mi limita, ma anzi mi da’ forza. Ci sono momenti in cui ti piove addosso merda. Adesso mi piove addosso solo acqua, e sono felice.

Tutto questo è la conferma, laddove occorresse, che la felicità non dipende dalle condizioni esterne, ma è un’attitudine interna, che se anche è aiutata da "inneschi" esterni, questi sono scintille che accendono la luce solo se trovano il combustibile predisposto. Allora anche le difficoltà si illuminano di una luce che le rende meravigliosamente attraenti, trasformandole da problemi in sfide.

Leave a Reply

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>