Questo è il blog provvisorio di Mushin. Leggi qui per saperne di più.
logo mushin

Getteremmo via tante cose se non avessimo paura che qualcun altro le possa raccogliere

— Oscar Wilde

Wonderfoolicity

Scritto da Mushin alle 9:25 del 28/12/2008

Ci sono volte in cui mi sento felice, senza una ragione ben precisa. Sicuramente avrete provato anche voi una sensazione simile. E’ come starnutire: ti prende d’improvviso e senza una ragione particolare. Ti contagia anche se non hai motivi specifici di essere soddisfatto o allegro. Ma è una felicità particolare, aggressiva e contagiosa. Ti fa cantare a squarciagola, ti fa sentire ebbro di meraviglia. Una felicità non radicata in nulla e quindi infondata, inspiegata, disinteressata, irrazionale: felicità meravigliosamente folle.

Wonderfoolicity.

Preservare questa meravigliosa follicità contro gli assalti della realtà ragionata e razionale. Preservare il fecondo seme del caos che si nasconde nel fertile terreno della follia. Preservare la possibilità di regalare al mondo qualcosa che non sia la controprestazione di nulla, che magari non interessa a nessuno perché nessuno la richiede, che magari è spreco nel senso che nessuno la vuole, la utilizza o la collega ad un bisogno. Ma non è spreco, è traboccare. E’ essere pieni e oltre. E’ sentirsi vivi, e oltre. E’ essere senza che ce ne sia necessità. E’ vita allo stato puro.

4 Commenti to “Wonderfoolicity”

  1. Colgo l’occasione per farti un augurio grande per questo nuovo Anno.
    Valerio

  2. Ciao mushin!! complimenti per i tuoi camaleontici spazi uèb (ho visto cambiare blog/grafica tipo 10 volte) e buon anno!! 🙂

  3. Mushin il 3 January, 2009 alle 11:35 am ha scritto:

    Grazie ragazzi. Auguri anche a voi, seppur con lieve ritardo…

  4. Bel concetto!

Leave a Reply

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>