Questo è il blog provvisorio di Mushin. Leggi qui per saperne di più.
logo mushin

Se vi ponete seriamente le domande, troverete le risposte, ovunque. Ma se non avete domande da farvi certamente non ci saranno mai risposte

— Pema Chodron

Stella del Mattino

Scritto da Mushin alle 20:23 del 25/12/2010

Fra i regali di Natale ho ricevuto il live di Ludovico Einaudi alla Albert Hall di Londra.

Einaudi ha eseguito insieme ad altri musicisti (tra cui i Virtuosi Italiani). Ho ascoltato tantissime volte tutti i brani che Einaudi ha suonato alla Albert Hall. Ho tutti i suoi album e sono stato a diversi suoi concerti. I pezzi del disco rosso sono sempre presenti all’appello delle sue esibizioni.

Eppure, Stella del Mattino è in una versione meravigliosa. La migliore di sempre. E gli altri brani ne escono trasformati.

La cosa che mi commuove è che un brano sentito centinaia di volte possa ancora esprimere e regalare emozioni. Possa ancora essere sé stesso ma suonato in modo da essere nuovo. Trovare il nuovo in ogni riproduzione di un brano fedele a sé stesso. Non immagino ricchezza più grande per un musicista.

Trovare il nuovo in un rapporto che dura da anni. Non immagino ricchezza più grande per un uomo.

E questo regalo mi ha fatto sentire ricco.

Leave a Reply

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>