Questo è il blog provvisorio di Mushin. Leggi qui per saperne di più.
logo mushin

Chi chiede […] può ottenere solo una di queste due cose: niente oppure quello che voleva, e se è quest’ultima allora deve avere fatto la cosa giusta!

— Jataka

Perché gli adulti smettono di giocare al pallone?

Scritto da Mushin alle 23:27 del 2/05/2013

La sabbia volava negli occhi. Non era vento a muoverla. Ma calci scomposti, come lampi in una selva di piedi. Il loro tuono erano grida di gioia sudata. Ero un bimbo e guardavo gli adulti giocare al pallone, sulla spiaggia. Era vigilia d’estate, forse il 25 Aprile. O il 2 Giugno. Non ricordo la data ma è rimasto il momento. Come un fossile, che della conchiglia cattura la forma ma non il contenuto.

Non era una partita di calcio, era quasi una rappresentazione: si evocava una giovinezza recitata a memoria, con la sicurezza di chi l’ha già percorsa, con la passione di chi ne ha nostalgia.

Guardavo quegli adulti con i miei occhi di bimbo. Conservavo a mente l’ennesimo quesito che solo anni più tardi avrebbe sposato la sua risposta: perché gli adulti smettono di giocare al pallone?

Non sapevo ancora come le grandi domande che ci sconvolgono da bambini, siano futili ingenuità per gli adolescenti che diventiamo. Né avevo ancora imparato come una volta divenuti adulti quelle stesse domande schiudono i doni migliori, come il vino che ha saputo invecchiare.

Rivedo quegli uomini sulla spiaggia. Rivedo la gioia con cui si rincorrono, non per vincere ma per giocare. Adesso so perché davano quel valore spropositato a qualcosa che faceva parte della mia quotidianità d’infanzia.

Io ero solo un bambino, con la fretta di lasciarsi dietro l’infanzia per entrare nel mondo degli adulti. Loro erano adulti che cercavano di tornare a sudare come solo i bambini sanno fare: senza chiamarla fatica.

1 Commento to “Perché gli adulti smettono di giocare al pallone?”

  1. Ma quand’è che scrivi un libro tu?
    Ciao,
    Emanuele

Leave a Reply

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>