Questo è il blog provvisorio di Mushin. Leggi qui per saperne di più.
logo mushin

Le coscienze e le idee non si rinnovano, l’animo non si ingrandisce e lo spirito umano non si sviluppa, se non attraverso l’azione reciproca degli uomini gli uni sugli altri

— Alexis de Tocqueville

Artifici Inutili

Scritto da Mushin alle 11:33 del 28/12/2010

Costruiamo muri con la speranza che qualcuno li valichi. Facciamo cose per dimenticarne altre. Chiudiamo per bene a chiave verità solo perché speriamo che qualcuno possa trovarle. I tesori più importanti non li conquisti con la punta della spada, ma con quella della vanga. Gli uomini che trovano la loro fortuna non attraversano la folla che li acclama, ma si muovono di notte furtivamente.

Quest’anno ho avuto conferma di una cosa che avevo osservato già anni addietro: se acquisti senza fatica qualcosa, o è rubata a qualcun altro o non è di valore. Senza sudore non si conquista nulla di duraturo.

Costruiamo alte torri in attesa che qualcuno le scali. Rinforziamo le nostre porte solo per misurare la determinazione di chi le abbatte. Ci rendiamo difficili per essere costosi.

Le cose di valore hanno un prezzo alto.

Ma non tutte le cose costose, sono di valore.

Non voglio scoprirti uccidendo draghi, o sopravvivendo a labirinti mortali. Le cose semplici non sono meno difficili delle artificiose. E’ più difficile trovare la tua foglia in un bosco, che dentro un labirinto costruito apposta. E’ più difficile sbucciare l’arancia giusta che perquisire un castello. Sfiorarsi è più difficile che rincorrersi.

I migliori versi d’amore non stanno nei sonetti. Ma sulla punta delle labbra.

Ed è li che è più difficile andarli a prendere.

3 Commenti to “Artifici Inutili”

  1. serena il 28 December, 2010 alle 2:12 pm ha scritto:

    Quando si leggono certi pensieri puo’ capitare di sentirsi a disagio, stupiti, manchevoli, osservatori attenti ma forse importuni. Solo che quando si leggono e -click- si sentono, si devono condividere. E il futuro, raccontato e immaginato attraverso i tuoi giovani occhi, sembra davvero meno cupo.
    Mi da speranza. Come quando guardo mio figlio.

  2. Mushin il 28 December, 2010 alle 5:38 pm ha scritto:

    @ serena:
    🙂 A proposito di speranza, stasera sarò a Villa San Saverio. Cena di fine anno nella nuova residenza. Se sono riusciti a trasferirsi la, niente è impossibile!

  3. serena il 29 December, 2010 alle 4:03 am ha scritto:

    Voi, alcuni di voi piu’ di altri, eravate e siete la cosa piu’ strabiliante di Villa “San Sepolcro” (il perche’ la chiamavamo cosi’ e’ segreto)
    Se solo avessero dato liberta’ ad alcuni di noi, se solo si fossero fidati del “materiale umano” che avevano tra le mani invece di continuare a fare i burocrati… Questo si, che mi mette tristezza.

    Buona cena eh.

Leave a Reply

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>